fbpx

13 DICEMBRE

LA TRADIZIONE A TAVOLA

IL MIGLIOR PESCE PER LE NOSTRE RICETTE

Da 60 anni selezionano e portano a Oderzo il miglior pesce fresco dai mercati di Venezia e Caorle, oggi ci accolgono in pescheria per mostrarci il dietro le quinte del loro lavoro quotidiano.

Tra i piatti tipici dei menù delle festività non può mancare il baccalà, qui la ricetta per preparare quello mantecato!

 

Ingredienti per 4 persone

300 g di stoccafisso ammollato e deliscato

200 ml di olio (extravergine di oliva o di girasole o un mix dei due, a seconda dei gusti)

5 g di sale

qualche foglia di prezzemolo

 

Procedimento

Cuocere la polpa di stoccafisso in acqua salata per 10 minuti dal momento in cui l’acqua arriva a bollore.

Nel frattempo scaldare l’olio a bagnomaria.

Scolare lo stoccafisso, conservando un bicchiere dell’acqua di cottura.

Cominciare a sbattere la polpa nella planetaria o con un cutter o un frullatore a immersione, ma va bene anche con una frusta manuale o anche un mestolo di legno.

Continuare a girare aggiungendo il sale e l’olio a filo poco alla volta, come si fa per la maionese. Alla fine aggiungere l’acqua messa precedentemente da parte e mescolare fino a ottenere una buona consistenza.

Il baccalà mantecato è pronto da servire, magari con prezzemolo tritato.

Attività del giorno

In Veneto si chiama baccalà, ma l’ingrediente protagonista di questa ricetta è lo stoccafisso. Due prodotti diversi che derivano dallo stesso pesce, quale:

Questo form di contatto è disponibile solo per gli utenti connessi.