fbpx

1 DICEMBRE

Passeggiando per il centro di Oderzo 

I portici

Testimoni di epoche lontane, caratteristici della città, accolgono chi cammina nel centro storico, offrendo un riparo sicuro in ogni stagione: OpiterGioco di Natale inizia accompagnandoti in una passeggiata sotto i portici di Oderzo!
In via Garibaldi, come per le altre vie della città, il susseguirsi dei diversi palazzi propone per i portici archi e colonne di foggia e forma che cambiano continuamente. Unici sono i pilastri di palazzo Diedo-Saccomani, ora sede Municipale. L’edificio è opera dell’architetto Giorgio Massari e venne edificato per la nobile famiglia veneziana dei Diedo. Era molto di “moda”, per le famiglie della nobiltà veneziana costruire dei palazzi, solitamente molto raffinati, nelle cittadine della campagna veneta dove trascorrevano i mesi estivi controllando le fasi della raccolta dei prodotti agricoli e divertendosi con feste, balli, teatri, musica e banchetti.
C’erano però a Oderzo anche diverse famiglie nobili “residenti” che avevano fatto costruire le loro dimore lungo la strada più importante, ora via Garibaldi e Umberto I: scoprile nel video!

Attività del giorno

Oderzo ha tanti portici. Quanto pensi siano lunghi?

Questo form di contatto è disponibile solo per gli utenti connessi.